Certificazione volontaria

In questi anni l’utenza (i condomini) è molto maturata ed è maggiormente sentita l’istanza di trasparenza e professionalità. Per questo motivo gli stessi amministratori hanno sentito la necessità di “garantire” i servizi da essi stessi erogati, per differenziarsi dalla pletora di “amministratori improvvisati” che affliggono la categoria.

Esiste da alcuni anni una regolamentazione della professione, volontaristica, ma oggi richiamata dalla legge 4/13 e presa come riferimenti e che l’UNAI, prima di altre, ha adottato come standard: la Norma UNI 10801.

Nel recente passato l’UNAI si è fatta promotrice della certificazione in qualità dei propri iscritti, ai sensi della Norma UNI 10801, specifica per gli amministratori immobiliari, e del rilascio della certificazione di conformità alla ISO 9001:2008.

In particolare, l’associazione UNAI ha adottato la conformità a queste due norme come requisito distintivo dei propri iscritti e, a spese dell’associazione, senza alcun ulteriore costo per l’iscritto, in questi quasi dieci anni ha fatto certificare, da ente terzo accreditato e abilitato, tutti quanti erano in possesso dei requisiti e ne facevano richiesta.

Tale campagna di certificazione volontaria, iniziata nel 2003 per la norma UNAI 10801 e nel 2006 per la norma ISO 9001, si è conclusa il 31 dicembre 2012.

A partire dal 2013, anche in conseguenza dell’approvazione, in data 19.12.2012, del Disegno di legge n° 4 del 14 gennaio 2013 sulle Professioni Non inquadrate in Albi o Colegi, si pone l’esigenza di ridefinire i criteri per la certificazione degli iscritti UNAI. Tale legge, all’art. 6, punto 2. sancisce infatti “La qualificazione della prestazione professionale si basa sulla conformità della medesima a norme tecniche UNI ISO, UNI EN ISO, UNI EN e UNI, di seguito denominate «normativa tecnica UNI», di cui alla direttiva 98/34/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 giugno 1998, e sulla base delle linee guida CEN 14 del 2010“.

Dopo l’entrata in vigore della legge 4/13, in conseguenza dell’obbligo di neutralità finanziaria sancito dall’art. 11 della legge e dei costi maggiorati che gli enti di certificazione stanno praticando, UNAI ha stipulato convenzioni con alcuni dei maggiori, e più seri, enti di certificazione per garantire, nel minimo possibile, il contributo economico che gli aspiranti alla certificazione dovranno versare all’ente.

Per aggiornamenti e informazioni è possibile contattare la segreteria nazionale al numero 06.4441076 (opp. 06.4457287) oppure alla e-mail info@unai.it

Consulting WP continues to grow ever day thanks to the confidence our clients have in us. We cover many industries such as financial, energy, business services, consumer products.

In cosa possiamo esserti utili?

Contattaci per conoscere i nostri servizi e i corsi professionali

We were amazed by how little effort was required on our part to have Consulting WP prepare these materials. We exchanged a few phone calls and e-mails, and they… handled the rest.

Rosario Calabrese
Presidente, UNAI

Looking for a First-Class Business Plan Consultant?